+39.079.564241 | +39.349.7777103 | info@sarundine.com

MUSEO

MAP Museo Archeologico e Paleobotanico di Perfugas
Il Museo, inaugurato nel 1988, raccoglie le testimonianze Archeologiche e Paleobotaniche dell’Anglona. Si divide in 5 sezioni:

SEZIONE PALEOBOTANICA

Espone un campionario di fossili vegetali, provenienti dalle   Foreste Pietrificate dell’Anglona, estese per oltre 300 Kmq. La formazione risale a circa 30-15 milioni di anni fa. Il fenomeno della fossilizzazione è dovuto all’attività vulcanica in atto nella zona e ai fenomeni idrotermali, che distrussero le foreste , i cui tronchi immersi nei bacini lacustri, subirono la sostituzione della lignina con i minerali (silice).

SEZIONE PALEOLITICA

Espone i manufatti in pietra, i più antichi rinvenuti sinora in Sardegna e datati al Paleolitico Inferiore (500.000-120.000 anni fa) I materiali sono costituiti per lo più da raschiatoi e denticolati. La materia prima utilizzata è la selce.

SEZIONE NEOLITICA E ENEOLITICA

Accoglie materiali in ceramica e in pietra, tra i quali spicca per le sue caratteristiche, la statuina di Dea Madre con Bambino riferibile al neolitico Medio (4.000-3.500 a.C.). ben rappresentata è la Cultura di Ozieri (3.500-2.700 a.C.) con esempi di ceramica finemente decorata e dipinta.

SEZIONE NURAGICA

Sono presenti oggetti che testimoniano la cultura materiale di questo periodo: la ceramica è costituita da vasellame di varie forme, i materiali in bronzo sono rappresentati da pugnali, fibule e bracciali. L’architettura è documentata da uno splendido Pozzo Sacro, in calcare bianco, da numerosi nuraghi e alcune Tombe di Giganti.

SEZIONE CLASSICA E MEDIOEVALE

Comprende i reperti che testimoniano gli intensi rapporti commerciali dei centri tardo nuragici con le popolazioni Fenicio-Puniche e Romane. L’Età Medievale è documentata da maioliche provenienti dalle Chiese di Chiaramonti, Martis e Perfugas.

IMMAGINI MAP PERFUGAS